mercoledì 29 dicembre 2010

Collana Sabbia

Dare nomi alle cose che creo non è fra le mie attività preferite... infatti non è che mi riesca granchè! Mi accorgo sempre più spesso che a me gli oggetti (non solo i mei, ma più in generale) ricordano quasi sempre elementi della ntura. Sia le forme che i colori a me fanno sempre pensare a qualche paesaggio...  I colori di questa collana stanno fra le rocce e la sabbia, con  un piccolo tocco di bianco ad illuminare.


La forma è a Y, la mia preferita degli ultimi tempi forse perchè è quella più vicina alle cose che io indosso. Costruita in realtà intorno all'uso della grande perla metallica a goccia scanalata, e poi via via arricchita di piccoli elementi, accostando colori affini.


Vetro sfaccettato bianco e fumè, diaspro naturale e tanto rame ovviamente, declinato in cerchi, catena sottile e chiusura a gancio fatta a mano.

Eccola qui in tutta la lunghezza, delicata ma anche decisa... un alternarsi di trasparenze e colore solido, di vuoti e pieni, a guardarla bene ha anche una vaga aria da gioiello d'altri tempi...

lunedì 27 dicembre 2010

Crochet, amicizia e Natale...

Il mio Babbo Natale personale è arrivato in largo anticipo!! Mi ha portato in dono tanti preziosi regali quest'anno, il più prezioso dei quali è l'amicizia e la stima di tante persone. Persone lontane purtroppo, ma che sanno farti sentire la loro presenza, anche solo con un ciao.
Qualcuna poi si materializza alla tua porta con un dono inaspettato ed è il dono più prezioso!


Questa bellissima rosellina lavorata a crochet (del mio colore preferito... ormai mi conoscete troppo bene!!) è arrivata da me direttamente dalle mani di una persona speciale, Patrizia, uno dei regali che Facebook mi ha fatto! Tutto era cominciato da uno scambio di commenti appunto su Facebook, riguardanti il crochet e la mia diffidenza verso questa tecnica. Patrizia ha accompagnato il suo dolcissimo pensiero con un fantastico tutorial "animato":


Tutte le istruzioni per realizzare sia la rosellina che le foglie... Magico!!! Ogni passaggio evidenziato dal pezzettino lavorato e attaccato sotto... Io ero senza parole e ho voluto mostrare a tutti questo regalo così particolare e così affettuosamente pensato!

La vigilia di Natale poi anche Monica mi ha fatto una visita... da lontano ma col cuore vicinissimo: ho aperto una scatola piena di dolcezze... profumata di cacao... speciale come lei!

E poi mi avete fatto visita in tante lasciandomi in ogni dove segni del vostro affetto! Non mi stancherò mai di dirvi gazie, e vedrete... quest'anno sarò la vostra Befana!!

giovedì 23 dicembre 2010

Richieste

Gli oggetti non nascono solo dalla nostra fantasia e creatività o, come spesso mi capita, dal caso. A volte le cose più belle (nella mia umile opinione...) le ho create seguendo delle richieste. Non è sempre facile creare oggetti partendo dai desideri di persone che magari non conosciamo, però poterli realizzare è sempre una grandissima soddisfazione.


Questa è la spilla da scialle Armonia, modificata secondo i desideri di Teresa, aggiungendo delle piccole perline di agata al centro... Aspetto solo che mi arrivi il rame per produrne delle altre varianti! Il colore aggiunto così, con un piccolo tocco, arricchisce la spilla e piacerà a chi ama oggetti un po' più elaborati.


Ricordate il bracciale Terra? Una delle cose ultime che mi hanno dato più soddisfazione! Cristina desiderava insieme al bracciale anche degli orecchini da abbinare... e io mi sono chiesta come avevo fatto a non pensarci prima! La forma a S piccolina (un po' problematica da fare per via delle dimensioni delle spiraline) è stata una rivelazione, è molto bella da usare negli orecchini e ne farò di sicuro delle altre versioni.


Questi orecchini sono un'evoluzione delle gocce che ho già fatto: la richiesta era precisa e la realizzazione è partita dalla ricerca del materiale (le gocce in ametista sfaccettata). Il risultato devo dire mi ha entusiasmata per la luminosità delle pietre che contrastano in modo interessante con il rame, e anche per l'armonia finale degli orecchini.

lunedì 20 dicembre 2010

Spille

Non è proprio diventata una fissazione quella per le spille, in questo caso si tratta più di casualità... Come nascono questi leggiadri fiori di feltro? una sera davanti alla tv, faccio un po' di cerchi con la lana merino, infeltrita con l'ago. Poi cerco di trasformarli in fiori e, sorprendentemente, mi riesce! I fiori così fatti rimangono per un po' a girare sulla scrivania, finché un giorno finalmente sono presa (o forse mi permetto di essere presa...) dal raptus creativo!


I fiori sono morbidissimi, cosa posso aggiungere a contrasto? come posso caratterizzarli senza usare le solite cose (ricami, perline ecc.)?... è un attimo e mi ritrovo in mano il filo e le pinze... ed eccole qui! Piccole spille da usare da sole o insieme, da indossare anche come pendenti appese ad una sottile catenina. Secondo me sarebbero assolutamente perfette su un cappello!

Questa è la blu "Baia"

E questa il lilla "Lavanda".

E' possibile realizzarle anche in azzurro, beige, tortora... le vedrete presto, anche su Artesanum!

venerdì 17 dicembre 2010

Tecniche: letter stamping

Una delle tecniche più utilizzate negli ultimi tempi da chi crea bijoux con un fascino un po' vintage, che sfocia a volte nello steampunk più spinto (che non amo particolarmente) è la tecnica del letter stamping o letter imprinting. Questa tecnica consiste essenzialmente nello stampare a freddo, con l'uso di martello e appositi stampini con lettere e numeri, parole e date o frasi sul metallo. Il metallo in questione può essere ricavato da voi stessi da fogli e lamine oppure essere già pronto in quelli che in gergo si chiamano blanks.
Vintaj Brass co. ci mostra, in un video molto ben fatto, come fare:


Beaducation offre ben due diciannove lezioni gratuite che insegnano come fare a stampare sul metallo e vi mostrano idee creative da utilizzare come spunto, eccone alcune:




E ancora Helen Driggs con qualche consiglio:
 
 
[Aggiornato: 07/08/2016]

mercoledì 15 dicembre 2010

Nuovi schemi a maglia in Italiano

Che fatica in questi giorni aggiornare il blog... fatica anche perché a chi legge nella maggior parte dei casi piace avere le cose ben pronte e sistemate da qualcun altro, ma di muovere le manine per mandare le segnalazioni... beh, quella è un'altra storia...
Dunque ieri mattina complice una sveglia un po' prestino (ma si, diciamo pure così...) mi sono data all'aggiornamento della pagina degli schemi a maglia in Italiano, che poi è la pagina più letta del mio blog! Ho trovato in giro molte cose nuove, sia traduzioni che schemi originali.

Knittiland ci regala ben due schemi, uno originale e uno tradotto, in entrambi i casi di bellissimi scialli! Traduzione dello scialle Leaf and Flowers e il Mistery Shawl, modello originale e in italiano che potrete trovare sempre sul loro blog.


Ci sono anche dei cappelli molto carini come il Dusty, un cappello un po' slouchy di Carlotta Cecchi.

E sempre grazie a Carlotta questo delizioso poncho adatto ad una bambina ma con le indicazioni per eventualmente variare la taglia:


Ma ci sono tante altre novità! Copertine per bambini, sciarpe a doppia punta, traduzioni molto interessanti, ma soprattutto finalmente dei modelli originali scritti in italiano... andate a dare un'occhiata alla pagina, e cercate i modelli che accanto hanno la scritta NUOVO! Ci troverete molte idee anche per piccoli regali di Natale dell'ultimo minuto!

lunedì 13 dicembre 2010

Emma, la spilla col fiore

Lei non lo sa, ma da quando la conosco mi ha dato tanta ispirazione... Da tanto tempo la guardavo da lontano, senza osare lasciarle nemmeno un commento, intimorita dalla sua bravura incredibile. Poi non so come ci siamo conosciute, su Facebook ci siamo ritrovate e lei mi ha fatto il grandissimo onore di voler indossare i miei bijoux... mi ha travolta col suo entusiasmo, lo stesso che vedete nel suo sorriso quando sfila nelle foto dei suoi modelli. Emma Fassio è così, anche se non la conosco di persona, è dolce e piena di passione, sia per quello che fa che per le cose che le piacciono.
Ed è la regina assoluta degli scialli! Perciò è stato naturale dedicare a lei questa spilla ferma-scialle, caratterizzata da un fiore.


La spilla Emma è una shawl pin, composta da due pezzi separati, indicata per i capi lavorati a maglia o a uncinetto. Per il tessuto non è adatta perchè lo spillone è piuttosto gosso e rischierebbe di bucarlo. Lo spillone è decorato da riccioli, volutamente poco appariscente perchè il motivo decorativo è tutto nel fiore dalle punte martellate.

Qui la vedete indossata col mio Saroyan.

domenica 12 dicembre 2010

[Condiviso su Facebook]: links 6 nov/12 dic

Questa settimana soprattutto preoccupazione per l'implementazione dei nuovi profili su Facebook...


Da Social Media Marketing: riflessioni sull'uso e la condivisione di informazioni e dati attraverso il nuovo profilo di Facebook.

Da Craftstylish: cappellini in lana da maglioni riciclati!

mercoledì 8 dicembre 2010

Decorazioni e regali di Natale a maglia e crochet

Anche quest'anno Drops per il Natale ho riunito in un'unica pagina tutte le idee da realizzare in tema natalizio, siano esse decorazioni oppure accessori da regalare o regalarsi. Ma quest'anno la novità è che le spiegazioni dei modelli sono quasi tutte in italiano!
Il Laboratorio di Natale è una pagina ricca di progetti deliziosi, moltissimi accessori come pantofole da infeltrire, calze coi decori tradizionali scandinavi, cuori e coni da appendere all'albero, piccoli doni da fare con amore.

 Tutte le foto di Garnstudio


I modelli del Laboratorio di Natale non sono ancora stati tradotti tutti, mentre tutti quelli che saranno pubblicati sul Calendario dell'Avvento lo sono, un modello al giorno dal primo al 24 dicembre.

lunedì 6 dicembre 2010

Uno scialle per me (e una spilla)

Mi lamento di non riuscire mai a fare qualcosa a maglia solo per me! In effetti tra l'estate e l'autunno un paio di progetti per me sono riuscita a finirli. Il lacy Baktus ve l'ho mostrato (confermo la comodità e la versatilità di questo modello: un progetto semplice, alla portata davvero di tutti, ma che non vi stancherete sicuramente di indossare!) e oggi vi presento l'altro accessorio cool che mi sono regalata.

Solo io non dovevo essere adeguatamente sciallata quest'inverno???

La mania dello scialle impazza fra le knitters, in giro ci sono modelli bellissimi per tutti i gusti, primi fra tutti quelli semplici e d'effetto di Emma Fassio (insieme a tanti altri li trovate anche nella pagina con gli schemi gratis in italiano) ma, dopo aver provato ad iniziarne tanti con la mia lanotta cachemire, sono arrivata al modello più semplice che secondo me è messo in risalto dalla lana cicciotta: Age of Brass and Steam di OrangeFlower patterns. Con un nome così a me, appassionata di metalli, come poteva passare inosservato? Il modello è pensato per essere lavorato con un filato molto più sottile, infatti il mio scialle è bello grande, però abbastanza morbido da essere usato anche come maxi sciarpa.


E la sorpresa più importante sta qui alla fine... da tanto tempo alcune amiche, knitters e non, mi chiedevano di realizzare degli spilloni da scialle (shawl pins). Grazie alle loro richieste ho cominciato a sedimentare quest'idea. Ho bisogno di tempo quando si tratta di creare qualcosa che per me sia completamente nuovo. In questo periodo di gestazione ho solo pensato a come poter realizzare queste spille, hanno preso forma nella mia mente, e alla fine quando mi sono trovata filo e pinze in mano era tutto chiaro e semplice. Le ho dedicate alle regine degli scialli e al loro librino (per chi vuole acquistarlo l'iniziativa benefica del TRUS - Ti Racconto Uno Scialle - la trovate qui).
La prima spilla sta appuntata al mio nuovo scialle...

domenica 5 dicembre 2010

[Condiviso su Facebook]: links 28 nov/5 dic

Da Pickles il modello di questo bel maglione a collo alto: un classico ma lavorato bottom-up.









Da FireMountain Gems il tutorial per montare una briolette a pendente.








Su NPR l'occasione unica di ascoltare e scaricare gratuitamente il concerto di Jonsi (la voce dei Sigur Ròs) dal tour del suo solo album Go.







Purl Bee ci regala il modello per realizzare questa sciarpa meravigliosa... mi sono innamorata di queste foglioline!

venerdì 3 dicembre 2010

Maglia schemi gratis: Debbie Stoller

Forse molte di voi conosceranno la serie di libri Stitch 'n Bitch di Debbie Stoller. Come vi dicevo qualche tempo fa a proposito di Vickie Howell, anche in questo caso ci troviamo di fronte alla rivoluzione della maglia e dell'uncinetto, di quella rivoluzione ancora totalmente ignorata dalle riviste nostrane... Negli Stati Uniti e in altre parti del mondo le designer di maglia sono conosciute, se le accaparrano i grandi produttori di filati, si fanno strada sul web come sulle riviste famose, scrivono libri molto venduti perché la gente le riconosce col loro nome e non col nome del marchio di filati per cui lavorano... E molte creano poi delle linee di filati fatte ad hoc, che portano il loro nome e il loro marchio. Gli esempi sono moltissimi: Debbie Bliss, Alice Starmore, Louisa Harding, Jo Sharp, Jared Flood...Spero di trovare occasione di parlare di molte di queste straordinarie persone, ma oggi vi segnalo Debbie Stoller, perché sul suo sito in cui vende i filati e i modelli da lei creati troverete dei modelli meravigliosi e completamente gratuiti, messi a disposizione di tutti con un semplice clic.
Troverete modelli per l'uncinetto e la maglia, accessori perfetti da regalare a Natale come questo bellissimo cappello lacy:


Troverete anche diverse idee per bimbi, copertine, maglioni.
Lo so che non è bello ma secondo me è importante sottolineare ancora una volta quanto siamo indietro rispetto alla cultura della condivisione e del dinamismo che c'è in altre parti del mondo. Questa cultura "stranamente" genera profitti, si fa con pochi mezzi, è la cultura vincente del 2.0. Nella speranza che la nostra forza come consumatori possa far smuovere le acque anche da noi e far capire che se ci rivolgiamo sempre di più all'estero, o ai designer indipendenti, ci sarà un motivo...

mercoledì 1 dicembre 2010

Emozioni

Vi confesso una cosa: da qualche tempo le emozioni si sono letteralmente impossessate della mia vita. Non tutti sanno farsi prendere dalle emozioni, non tutti le vivono fino in fondo. Io son fatta così. 
Un giorno dell'anno scorso, in questo periodo all'incirca, ho fatto una specie di patto con me stessa, ho preso una strada e ho deciso di percorrerla fino in fondo, senza più nascondermi. Quella scelta mi ha portato a vivere fino in fondo le mie passioni, a condividerle sempre di più con altre persone, e questo in qualche modo non so bene come ha contagiato chi mi stava intorno, che mi legge, chi mi conosce.
Forse non è ancora tempo per fare bilanci, quelli classici che si fanno il primo gennaio... ma per me quest'anno è stato straordinario. Finalmente ho colto i frutti del lavoro che silenziosamente e un po' timidamente facevo da molto tempo. E sono state tante emozioni...

L'emozione di sapere che ogni giorno quasi duemila persone approdano su queste pagine, mi leggono, si appassionano al mio lavoro.
L'emozione di guardare negli occhi le persone che sono diventate "reali" presenze nella mia vita, amici veri (Valeria, Barbara, Luca, Anna, Elisa, Tea, Luisa) e l'emozione di sognare altri incontri...
L'emozione di vedere la mia faccia e un mio lavoro pubblicati su una storica rivista

La copertina dell'ultimo numero di Milleidee, premiati dalla redazione i miei alberelli!

L'emozione di ricevere dei regali per il compleanno del blog (Tina, Elisa, Luisa grazie!) di ricevere pacchi dono inaspettati e meravigliosi (Laura grazie!), di ricevere scarpine di lana da disfare per la mia mania del recupero (grazie Monica!).
L'emozione di poter conoscere chi decide di indossare una mia creatura, scambiarsi mail e diventare amici, condividere dolori e gioie anche da lontano.
L'emozione di scambiare un mio lavoro con quello di un'altra persona creativa.
L'emozione di sentire mio marito che torna a casa dopo aver letto un mio post e mi dice "Oggi mi sono quasi commosso, sono fiero di te" e chiunque lo conosca sa cosa vuol dire per lui commuoversi, e il valore di queste inattese parole...

Oggi nevica; oggi ho visto tre donne bucare coi loro sorrisi e la loro forza l'obiettivo della macchina fotografica e uscir fuori dalla foto per dire "noi ci siamo"; oggi mi aspettano degli ordini da "creare"; oggi faccio una spilla per scialle in onore delle mie amiche Cristiana, Laura e Emma; oggi spedirò un pacchetto per un ragazzo che vuole fare una sorpresa alla fidanzata per Natale; oggi saranno ancora emozioni...

lunedì 29 novembre 2010

Bracciale Terra

Non faccio molti bracciali. E dire che sono stati la mia grande passione, negli anni del liceo ne portavo tanti e li ho sempre amati. Ma farli per altri è decisamente più difficile che farli per se stessi. Innanzi tutto è una questione di misure: non tutti i polsi sono uguali e bisogna adattare il bracciale al polso perché sia portabile.
Ma negli ultimi tempi mi sono sfogata creando bracciali a partire da bellissime perline sfaccettate di pietre dure che mi hanno proprio ispirata. Le ho montate attorno ad un segno forte, perché mi piace l'idea che la pietra comunichi col metallo, che si instauri un gioco di vuoti e pieni:

Questo elemento a S viene di solito utilizzato per fare le chiusure. Io invece l'ho ingrandito e usato come punto focale del bracciale. Le pietre sono moukaite, i colori sono vari, le sfumature dell'autunno e della terra... Anche le perline sono montate in modo "importante", gli anellini grandi sono battuti in modo da essere decorativi già da soli.

Inutile dirvi che il bracciale è completamente realizzato a mano, compresa la chiusura a gancio e gli anellini di congiunzione.

domenica 28 novembre 2010

[Condiviso su Facebook]: links 22/28 novembre

Il calendario 2011 coi gufetti completamente personalizzabile: scegliete le immagini che vi piacciono di più, scaricate gratis e stampate!











Da Made in Kinà: dolcissime tortine segnaposto/portafoto, realizzate seguendo un bellissimo tutorial di SpeedyCreativa. Secondo me da realizzare con la lana infeltrita riciclata... ci proverò!

venerdì 26 novembre 2010

Collana Eye: tutto feltro.

Come era prevedibile la storia di farmi le perline di feltro da sola è già diventata una mania... si, ci vuole tempo e pazienza, ma amo il risultato e la libertà di scegliere i colori, la grandezza, le forme. La libertà di farsi le cose da soli non ha prezzo! e quindi feltra qua e feltra là un giorno ho avuto l'idea (senza minimamente sapere come fare...) di provare a farmi da sola i cordoncini di feltro. Quelli in vendita hanno l'anima, una specie di corda messa dentro che a me pare bruttissima! L'esperimento del cordoncino, rigorosamente bicolore, è riuscita alla prima prova con mio grande stupore...
Ecco una delle prime cose che ho realizzato usando il cordoncino fatto da me, viola e grigio.


Il pendente usa una grossa perlina schiacciata sempre di feltro, decorata ad ago. E per completare soltanto poco metallo placcato argento, sia per il pendente che per il gancio della chiusura, sempre fatto a mano.


E, per finire, una piccola foto della collana indossata. La trovate su Artesanum con tutte le informazioni!

mercoledì 24 novembre 2010

Tutorial: castone col filo

Non sapete che orgoglio stamattina potervi presentare un tutorial in italiano! In più è una tecnica molto versatile che si presta ad essere utilizzata in tanti modi una volta acquisita, e che vi aprirà il mondo degli "oggetti senza buchi"! Infatti, se perlina è tutto ciò che ha forma (più o meno) tonda con un foro passante, quante volte è capitato anche a voi di avere voglia di inserire nei vostri bijoux qualcosa che invece di fori non ne aveva?? Senza la minuteria giusta, cioè quei componenti che si chiamano castoni, questa missione è quasi impossibile. Ma ecco che arriva in nostro soccorso questo bel tutorial di Franza Fantasy che, oltre alle tante foto e alle spiegazioni davvero dettagliate, ha il pregio di essere in italiano!

La foto è di Franza Fantasy

La tecnica spiegata da Franza permetterà di incastonare non solo cabochon ma anche gli oggetti più disparati che fino ad ora non sapevamo come poter incorporare nei nostri design... Non vedo l'ora di provarla!! Lo inserisco anche nella pagina dei Tutorial, dove vi ricordo che potrete trovare tanto materiale per iniziare a creare bijoux: tecniche, consigli, links utili.

lunedì 22 novembre 2010

Decorazioni natalizie: cuori!

Eh si! Questo Natale sarò romantica. Il mio umore nei confronti di questa stagione prossima è di grande serenità, di calma, di gioia. E i colori che mi danno gioia e calma sono il bianco e il grigio chiaro...
Avevo deciso già quest'estate, quando ho preparato come decorazioni natalizie questi cuoricini a maglia da imbottire e appendere all'albero, a una ghirlanda, o semplicemente lasciare in giro qua e là, perfetti anche da regalare.


Un tocco di rosso ci vuole e l'ho dato con le palline di feltro fatte a mano. Il cuore è lavorato in tondo, senza cuciture, è morbido e a me dà un'idea di calore!

Li ho realizzati anche in color panna e in grigio più scuro, in dimensioni diverse.

domenica 21 novembre 2010

[Condiviso su Facebook]: link 14/21 novembre

Questa settimana un po' di argomenti vari ma soprattutto si comincia con le decorazioni natalizie!!

A proposito di materiali e di materie plastiche: un articolo informativo interessante da Ganoksin sulla galalite.









FotoFuze: in pochi clic uno sfondo perfetto per le vostre foto!





Vannalisa/Melì-Melò ci spiega come realizzare una pallina di Natale rustic-chic, deliziosa!









Dottie Angel ci regala i tutorial per realizzare questi stupendi copribarattolo, per creare un angolo davvero d'atmosfera: crochet, riciclo, pizzi e lana...

venerdì 19 novembre 2010

Agata e feltro: una collana e un bracciale

Gli orecchini Cage li avete visti... ecco da cosa è partita l'ispirazione per realizzarli: stavo lavorando a questa collana con agata tinta in diverse sfumature di blu, perline di feltro (morbidissime) in lana merino, elementi metallici in rame e color rame e chiusura fatta a mano...


Queste tonalità di blu con il rame mi fanno impazzire!! In fiera avevo preso da DHG questa meravigliosa lana merino australiana, veramente morbida e dal colore fantastico (Baia... poetico anche il nome!), fatta qualche perlina e messa accanto alle pietre dure stava benissimo! E quindi la decisione di montarle insieme è seguita a ruota. Le perline di feltro fatte con la lana merino hanno una consistenza del tutto diversa da quelle fatte con la normale lana cardata: come dicevo sono morbidissime, hanno un aspetto più fine, non so come dire, più bello, perché la "pelle" (skin, come la chiamano le esperte in feltro) che formano all'esterno è più liscia. Devo dire che per lavorare la lana merino ci vuole qualche attenzione in più, si rischia che con troppa foga le perline vengano deformate, con righe e avvallamenti... si deve andare molto piano all'inizio, semplicemente accarezzarne la superficie finché la "pelle" non inizia ad infeltrirsi...


A completare ho montato anche un bracciale con una chiusura a T stupenda a forma di fiore, che non è in resina metallizzata come purtroppo si trova in giro, qualità pessima e consistenza orrenda, ma è vero metallo color rame antico. Sono in metallo e non in resina anche i distanziatori utilizzati vicino alle perline di feltro.




LinkWithin

Related Posts with Thumbnails