giovedì 25 agosto 2011

Modelli a maglia: le foglie

Le foglie... le amo, e ve le ho propinate in mille modi diversi!
Oggi facciamo insieme un viaggio attraverso le foglie fatte a maglia, ognuna con modello gratuito scaricabile in un clic.

Knitted leaves for every taste!

Foto e tutorial free da Tricksyknitter

 Sul blog Natural Suburbia diversi tipi di foglie da fare a maglia:

 Foto e pattern da Wibbo's words

E anche Nicky Epstein, la maga degli abbellimenti a maglia, ci regala una foglia

lunedì 22 agosto 2011

Paisley, o il disegno cachemire

Un classico, una di quelle cose che mai passano di moda... Il disegno cachemire, o Paisley nel mondo anglosassone, dalla cittadina scozzese che fece della produzione di tessuti e soprattutto scialli decorati con questi antichi motivi di origine persiana e indiana il suo centro economico.
Una goccia ritorta, un fagiolo, un rene, un mango, una foglia stilizzata, una palma... tutte queste definizioni per descrivere questo motivo che affascina ancora dopo centinaia di anni, e che ancora viene largamente utilizzato nella moda, in gioielleria, nella decorazione d'interni. Un design che si è evoluto nel corso del tempo, per adattarsi ai gusti vittoriani quando venne introdotto in Europa dalla produzione francese e britannica, ma che ha conservato intatto tutto il suo appeal.

Foto da Rue Magazine, July-August 2011, pagg. 18/19

Un motivo che mi affascina perché amo le forme sinuose e stilizzate, ispirate alla natura, e che si è dimostrato perfetto per realizzare una nuova spilla da scialle.

                          Paisley, spilla da scialle completamente realizzata a mano in rame, peridot e ametista.

Lo spillone è decorato da una spirale che va ad inserirsi perfettamente all'interno della spirale che costituisce l'estremità della spilla, sparendo così alla vista e diventando parte integrante del disegno.

Un piccolo anticipo d'autunno...


venerdì 19 agosto 2011

In cammino

Negli ultimi tempi ho riflettuto molto su quello che faccio, sulla strada che sto percorrendo. I mesi passati mi hanno portato il sostegno di molte persone, non so dirvi quanto è bello e gratificante per me riceverlo, leggere le vostre parole, e sentire il vostro appoggio e la vostra stima. A volte penso di non meritarla, perché umilmente mi sembra troppo...
Alcune di queste vostre parole mi hanno fatta riflettere su chi sono oggi, su cosa sto perseguendo. Sicuramente seguo le mie emozioni. Non sono un'artista, non posso nemmeno definirmi un'artigiana (cosa che amerei forse ancora di più), sono una persona in cammino. Sto seguendo una strada, e non so dove mi porterà, però è una strada che sento mia. La seguo con tutta la passione che ho, e con entusiasmo. Se questo possa lasciare il segno è un sogno, una speranza e a volte, leggendo le vostre mail e i vostri commenti, diventa anche una certezza. 

                     Path, ottone patinato e ottone naturale satinato a mano, turchese heishi

Il cammino non sempre è un percorso retto, a volte ci fa fare dei giri tortuosi solo per riportarci sui nostri passi, perché a volte solo ripercorrendoli ci possiamo riappropriare di noi stessi. Il cammino non sempre ci porta in un posto preciso, dovremmo imparare che esso stesso è lo scopo del nostro viaggio.


In un cerchio di ottone e nei suoi intricati percorsi io vedo il cammino, le strade che portano al centro ma che se ne allontanano allo stesso modo. Come spesso mi succede questo pezzo ha girato sul mio tavolo per mesi in attesa di trovare il suo giusto posto. E' stato preso in mano, rigirato, posato, ripreso. E, come spesso mi succede, quando alla fine sono riuscita a vedervi un senso, una storia, un oggetto nuovo era nella mia testa. E poi nelle mie mani.

{Grazie di cuore a Cristina}

martedì 16 agosto 2011

Dare e ricevere: la gratitudine 2.0

Qualche giorno fa ho ricevuto una mail che mi ha sorpresa e quasi commossa. Me la scriveva Claudia, autrice del blog Vivinverde, uno spazio in cui lei scrive della sua vita e delle sue esperienze di vegetariana, buddista, cittadina del nostro tempo con una coscienza ambientalista. Insomma molto vicina anche a molti dei miei interessi. Confesso che non conoscevo Claudia e il suo bel blog prima di ricevere la sua mail. E confesso che leggerla mi ha veramente colpita.

"Il mondo dei blogger per me è stato un pozzo infinito di scoperte, nei vostri blog poi ho visto, come ho detto anche alle altre, la passione e l'umanità ed anche che ogni blog non esisteva solo per se stesso ma per essere parte di una rete, per condividere, meritavate un ringraziamento per la vostra passione e voglia di condividere. Pensate mai a quante persone grazie alle vostre idee o ai vostri oggetti avete fatto felici? Bene è ora di ricambiare, anche con un gesto piccolo ma simbolico"
Immagine di Vivinverde

In poche semplici parole Claudia mi ha ricordato che in questo mondo veloce e bulimico ci sono ancora persone capaci di sentire in modo più profondo, e di provare sentimenti come la gratitudine. E di esprimerla, con gesti spontanei. Claudia offre un premio, si avete capito bene... un premio a chi tra i suoi blog creativi preferiti sarà più votato da chi la legge. E Beads and Tricks fa parte di questa lista insieme alle big del panorama creativo italiano che ho l'onore di peter definire amiche:

Linda, la meravigliosa padrona di casa di Pane, Amore e Creatività
Anna di Cafè Creativo
Il vulcano di idee: Roberta di Roberta filava filava
Paola, la grinta di Perline e bottoni
Viviana de L'angolino di Cicoria
E ancora due blog che non conoscevo ma che andrò sicuramente a leggere con attenzione: La Regina del sapone e Fra le borse.

Per lasciare il vostro voto andate su Vivinverde e cercate il sondaggio sulla destra. Non importa per chi votate, è importante ricordarsi che scrivere un blog, condividere, amare ciò che si fa e cercare di trasmetterlo, è un dono... Un dono che riceviamo e che è bello pensare di poter ricambiare anche con un semplice grazie. Il mio grazie, come sempre, è per tutti coloro che passano di qua, che leggono (a volte anche tra le righe e le pieghe delle foto e delle parole), che hanno voglia a loro volta di condividere con me le loro emozioni. E un grazie di cuore a Claudia per questo bellissimo gesto, senza secondi fini, senza richieste, senza condizioni: dare e ricevere, semplicemente.

mercoledì 10 agosto 2011

Ancora tutorial per bracciali

Visto il grande successo del piccolo post della settimana scorsa che mostrava un modo carino di realizzare un bracciale intrecciato, anche oggi vi propongo un braccialetto colorato e allegro, perfetto per passare qualche ora e rilassarsi con un lavoretto sempice. Tutto il gioco qui sta nel trovare una di quelle catene a pallini, oppure una catena di strass, da legare con un filo di cotone colorato (da scegliere in tinta oppure a contrasto) attorno ad un doppio filo che può essere di cuoio, di cotone, un cordino cerato... insomma quello che avete a disposizione. Poi vi servirà un bottone, o una grossa perlina oppure, come proposto nel tutorial, una bella rondella di ottone per fare la chiusura.

 Foto di Honestly... WTF

Il tutorial ce lo regala Honestly... WTF, che lo ha adattato da un originale di Ornamentea.

{Altri tutorial per bracciali, semplici e divertenti da realizzare, li trovate qui:
Gioielli da ferramenta
Rope jewelry
Cuoio e Perline: Chan Luu inspired leather wrap}

lunedì 8 agosto 2011

Le cose nuove

Le cose nuove sono quelle fatte per la prima volta. Non importa cosa ci spinga, cosa ci muova... Ci si può ritrovare una mattina col cuore in alto mare, e decidere che comunque niente ci può fermare. Si può decidere di provare a fare qualcosa per cui non si trovava mai il tempo, o che ci faceva paura. E riempire finalmente la piccola torcia neoarrivata a casa, che giaceva da settimane in un angolo perchè avevo paura di combinare qualche guaio, sentire il gas freddo che sale sotto la mano e poi accenderla per la prima volta. E provare a farsi ipnotizzare dalla fiamma, e dimenticare tutto.

Filo a pezzetti... tutti i diametri che ho, il rame, ma anche il bronzo...

Il bronzo da 1 mm. si appallottola che è un meraviglia!! sono i chiodini rosati che vedete in primo piano. E' ipnotico il movimento della mano, il filo che poggia sulla fiamma, proprio sulla punta blu, e si scalda, e da quella rossa estremità, con un po' di pazienza, si forma una piccola sfera. E non ci si deve accontentare subito... bisogna aspettare ancora un attimo perchè la sfera sia veramente perfetta e tonda. Quello è il momento giusto per tuffarla nell'acqua.
E sono pronti.


Adesso vanno decapati, o anche solo leggermente puliti con la lana d'acciaio, e poi magari ossidati, insomma come ispira il sentimento del momento, ma eccoli qua! I miei primi chiodini fatti a mano... Non potevo aspettare che fossero puliti per fotografarli.
Le cose nuove, le scoperte, i piccoli successi, i tentativi, regalano motivi per sorridere sempre alla vita. Come me quella mattina...

{Note tecniche: la mia torcia (cannello) è una mini torch a butano, la Dremel Versaflame. Usandola alla massima potenza ho appallottolato agevolmente il filo in bronzo da 1 mm. e il filo di rame da 0,6/0,8/1 mm.
Non c'è stato verso invece di fare appallottolare quello da 1,25... ma era solo una prova per capire cosa potevo ottenere}

mercoledì 3 agosto 2011

Tutorial: un braccialetto divertente

Oggi un post piccolo piccolo, molti di voi saranno in vacanza, in tutt'altre faccende affaccendati! Ma visto che io lavoro ancora non lascio solo chi c'è e chi ha voglia di leggere qualcosa e di provare magari a fare qualcosa di carino con le proprie mani.

 Foto di Henry happened

La voglia di bracciali impazza, i Chan Luu leather wrap imperversano, e in giro si trovano tantissimi tutorial per realizzare bracciali carini in modo semplice. Questo tutorial è un esempio: un bracciale fatto con cordino, questa nella foto è coda di topo, ma si può utilizzare egregiamente anche il cordno cerato, basta che si tratti di un materiale flessibile e che entri comodamente nel foro delle perline. Utilizza un intreccio molto semplice, ma decorativo se fatto coi colori e i materiali giusti!

{Altri tutorial per bracciali li trovate qui:
Gioielli da ferramenta
Rope jewelry
Cuoio e Perline: Chan Luu inspired leather wrap}

lunedì 1 agosto 2011

Un abbraccio

Un abbraccio, un cerchio dentro l'altro, la forza del metallo e la dolcezza della curva.


Cerchi che si rincorrono, dal movimento alternato come onde...
Un abbraccio che accoglie, che protegge. Chiuso su se stesso ma aperto all'infinito.

                     Abbraccio, bracciale in rame anticato, completamente fatto a mano.


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails